Generale Pappalardo artista ed uno dei Leader della Coalizione Etica

Generale Pappalardo artista ed uno dei Leader della Coalizione Etica

Generale Antonio Pappalardo artista; sono tante le cose che si legano strette al suo nome, tra cui l’Arma dei Carabinieri, il Movimento Gilet Arancioni, e la recentissima Coalizione Etica. Ma molti non sanno che dietro la corazza militare e il fervore politico, c’è un uomo la cui anima è impregnata d’arte.

Io credo che per valutare il valore, l’etica di un partito politico e il possibile contributo a migliorare l’Italia, non ci sia modo migliore che conoscere il più possibile le persone che lo compongono, scoprire i loro sogni, moralità e passioni.

In un articolo precedente ho scritto sulla nascita della Coalizione Etica (Partito Valore Umano + Movimento Gilet Arancioni), in un altro Vi ho fatto conoscere i sogni di Maurizio Sarlo, Leader del PVU, che già dall’inizio del suo percorso di vita si era prefissato di realizzare un Mondo Migliore. Per questo motivo ha fondato l’associazione no profit COEMM, e diventato Segretario Generale del Partito Valore Umano (PVU). Oggi è anche uno dei Leader della Coalizione Etica.

Ora invece, cari Lettori Vi invito a venire con me per conoscere meglio il Generale Pappalardo (per qualcuno ex Generale, ma per noi non cambia nulla, l’essenza è sempre la persona e il suo operato, non i suoi titoli), l’altro Leader della neonata Coalizione Etica. Non tanto dal punto di vista politico – perché di questo possiamo leggere ovunque – ma come persona di valore, quel valore che arricchisce dentro prima gli individui, e poi la società, fino alle generazioni future.

L’arte di Antonio Pappalardo

Il generale Antonio Pappalardo, uno dei Leader della Coalizione Etica

Antonio Pappalardo non è solo l’ex Generale dell’Arma dei Carabinieri, oggi Presidente del Movimento Gilet Arancioni, e la voce delle piazze italiane fortemente critica nei confronti della politica attuale, ma è un personaggio pieno di passioni che si esprime anche tramite la sua musica, scrittura e l’arte della pittura. La sua biografia completa è presente anche su Wikipedia.

Il musicista e compositore si racconta:

“….la mia musica non si rifà a preesistenti schematismi, sfuggendo ad ogni regola che alla fine impoverisce la composizione. La mia musica è come il panorama selvaggio e forte di molte zone dell’entroterra siciliano.”

“La musica coinvolge le Donne e gli Uomini nei teatri, nelle piazze, nei luoghi dove masse di uomini si possono incontrare per godersi tutti insieme, fianco a fianco, il momento più affascinante della vita degli esseri coscienti, che vengono trascinati a percepire nuove sensazioni ed emozioni con melodie struggenti e ritmi, sempre più rinnovati, che, meglio di qualsiasi altra arte, sanno rappresentare la Natura nella sua anima più intima e profonda. Con i ponti e con la musica si sconfiggerà un disegno criminoso, che tende ad annientare la razza umana, per creare soggetti che dovranno obbedire a regole imposte dall’alto da menti che si ritengono illuminate.” (Tratto da A tutto campo con il Generale e Maestro Antonio Pappalardo. Intervista del Direttore di Freedom Marco Magno)

Alcune delle sue opere musicali:

La Trabaccara opera musicale di Pappalardo
La Trabaccara

La Trabaccara: prima opera realizzata in dialetto siciliano, un omaggio dell’autore alle Isole Pelagie. Narra le vicissitudini di un giovane Lampedusano e della sua amata.

– Missa Militum, messa cantata dedicata alle forze di pace nel mondo, eseguita per la prima da Giorgio Albertazzi (voce recitante) e Franco Simone (voce solista).

Antonella Ruggero in Vita Nova
Vita Nova con Antonella Ruggiero

L’ Oratorio Vita Nova: un omaggio alla Beata Madre Teresa di Calcutta eseguita nella Sala Paolo VI del Vaticano. Cantato da Daniela Barcellona, Antonella Ruggiero, Vittorio Gigolo, e Basso Ildair Adbrazakov.

Alcune opere letterarie:

L'Utopia dell'Ummità di Pappalardo

– L’utopia dell’Ummita: Incontro con un extraterrestre. Corrado Di Pietro nella prefazione dice: il romanzo ha un merito indiscutibile: quello di farci riflettere ed elaborare un nostro pensiero sui destini della Terra. Ha un carattere escatologico ed esoterico che affascina, come difficilmente si trova nella narrativa di oggi, e ha, sostanzialmente, l’impianto di un gioco, con le sue regole e le sue visioni, ma un gioco maledettamente serio e complicato dove la posta in palio è la felicità dell’uomo”.

– Il re della Timpa del Forno”, romanzo in cui confluiscono le sue esperienze di vita nel Meridione d’Italia,

– E se morti non viviamo, una raccolta di poesie.

Pappalardo pittore:

Oltre le carriere militare e politica Antonio Pappalardo come ho illustrato sopra, trova il tempo di esprimersi nelle varie discipline artistiche. Ecco due dei suoi quadri in carboncino:

Mosè e Cristo,  due opere in carboncino di Antonio Pappalardo
Il suo curriculum completo lo trovate sul sito del Movimento Gilet Arancioni. Carisma, carriera militare e politica, musicista, scrittore e pittore. Tutte queste qualità ed attività si miscelano e formano una persona tutta d’un pezzo, che in ogni suo intervento fa trasparire l’esigenza di lealtà ed eticità verso ogni essere della Terra. Sono ottimi presupposti per il futuro che tutti aspettiamo. Ricordiamolo quando arriverà il giorno di mettere la crocetta sulle schede elettorali.

Alla prossima!
Edit B.

4 Comments to “Generale Pappalardo artista ed uno dei Leader della Coalizione Etica”

  1. Gianfranco Ferrero

    Anch’io credo che tramite i ponti e la musica si vince la criminalità!
    Il motivo è semplice: I ponti uniscono le persone, permettono di valicare i luoghi; la musica eleva lo spirito!
    Per quanto mi ricordo, non si è mai visto un criminale che amasse la musica!
    Sarò fiero ed orgoglioso, AL MOMENTO OPPORTUNO, di mettere la mia crocetta nel lunto giusto: Potete stare certi che il mio voto sarà ben calibrato e severissimo!
    Come sempre, carissima Edit, hai scritto un articolo bellissimo, veritiero e, siccome sei donna e ne sai una più del diavolo, IN SENSO BUONO, si può essere sicurissimi che è tutto vero ciò che hai scritto!
    Brava, bravissima, ti leggo sempre molto volentieri!!!

    Reply
  2. Pietro Ferrero

    Adesso capisco perchè il grande Generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo è un uomo tutto d’un pezzo!
    Prima pensavo fosse per la vita militare, MA OLTEE A QUESTO, ha anche diverse capacità artistiche!
    A mio avviso, un artista non può scendere a compromessi, soprattutto se tra le sue capacità artistiche c’è la vena musicale!
    E il Generale è un compositore di opere musicali, quindi….!

    Reply
  3. Lidia Ferrero

    Io penso e credo che per gli italiani veri, quelli che rappresentano la migliore italianità, sia davvero un onore, OLTRE CHE UN GRANDE PIACERE, conoscere una persona tutta d’un pezzo come lo è il mitico Generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo!
    Nell’ascoltarlo, si percepisce subito che tipo di persona è, si percepisce il suo patriottismo, il suo tipico senso del dovere, della giustizia, tutte caratteristiche che sono tipiche dei siciliani hoc!
    Come sempre, hai scritto un bellissimo articolo, carissima Edit!

    Reply

Post Comment